Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione, l'autenticazione e altre funzioni. Proseguendo con la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Vedi informativa privacy

Hai rifiutato i cookies. La decisione puo' essere cambiata.

Hai accettato i cookies. La decisione puo' essere cambiata.

Realizziamo bonifica e smaltimento amianto

Innanzitutto capiamo in maniera sommaria di cosa si tratta:

L'amianto (o asbesto), per le sue caratteristiche di resistenza al calore, di isolamento e la struttura fibrosa, è stato impiegato fin dagli anni ’80 come materiale per l'edilizia sotto forma di composito fibro-cementizio (conosciuto anche come Eternit) per la costruzione di tegole, tubazioni, pavimenti, canne fumarie, indumenti e tessuti da arredamento con caratteristiche ignifughe.

Ad oggi, accertata la sua nocività per la salute, in numerosi Paesi, tra cui l’Italia, ne è vietato l’utilizzo.

Le polveri contenenti fibre d'amianto (infinitamente piccole e volatili), se respirate, possono causare gravi patologie: asbestosi, tumori della pleura (ovvero il mesotelioma pleurico) e il carcinoma polmonare.

 

La normativa

Il tema delle coperture in amianto e relative prescrizioni per il trattamento delle problematiche correlate sono oggetto di precise norme. Di seguito riportiamo una sintesi significativa di tali prescrizioni.

La legge n. 257/1992 impose la fine dell’utilizzo di amianto in Italia ed introdusse l’importante problema dei lavoratori esposti a tale sostanza pericolosa.

Con Decreto Ministeriale del 6 settembre 1994 si impose la necessità di interventi di bonifica amianto in tutte le strutture edilizie che lo contenessero, scendendo nella determinazione di tali delicate operazioni.

Al singolo proprietario rimane la responsabilità di accertarsi che il tetto della propria civile abitazione o del proprio capannone sia a norma e che non rappresenti un rischio per la salute dei lavoratori e per l’ambiente circostante.


Intervento di bonifica con smaltimento

 

La Ditta Mussi, che da svariati anni opera nel settore della bonifica con smaltimento di materiali contenenti amianto, procede effettuato dapprima un sopralluogo per valutare la modalità di intervento e poter procedere alla predisposizione dell’apposito piano di lavoro da trasmettere preventivamente all’ASL competente.

Una volta eseguite le necessarie pratiche il lavoro di svolge attraverso l'incapsulamento e lo smontaggio dei manufatti contenenti amianto.

L'incapsulamento è una procedura con cui, coprendo i manufatti contenenti amianto con specifici prodotti inertizzanti e dai colori in contrasto, viene creata una pellicola protettiva che renda momentaneamente innocui tali elementi, permettendone la movimentazione senza che le fibre di amianto si disperdano nell'aria.

 

 

A questo punto i manufatti potranno essere smontati (e non demoliti) rimuovendo i fissaggi esistenti ed evitando così di esporre altre superfici non preventivamente trattate.

Solo ora gli addetti potranno procedere all'imballaggio ed etichettatura di quanto rimosso, e di tutti gli scarti eventualmente prodotti nelle fasi di smontaggio, in teli di polietilene ed alla loro sistemazione in buste impermeabili specifiche per i materiali contenenti amianto, che verranno poi sigillate.

Infine i materiali imballati saranno condotti da Ditta specializzata al loro trasporto in discariche autorizzate, rilasciando specifica documentazione attestante la conclusione a norma di Legge del percorso di smaltimento.

ESPERIENZA, TECNOLOGIA E PROFESSIONALITA’ PER UN EDIFICIO SANO E SICURO, PER VOI E PER TUTTI.